Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Informativa ai Clienti:

Si comunica che, causa problemi logistici dell'Editrice I Pitagorici, gli ordini libri verranno accolti ed evasi da Amazon Libri.

Advaita Bodha Dipika

DIPIKA

Selezione: Associazione Italiana Ramana Maharshi

Autore: Karapatra Swami

Presentazione: Raphael

Introduzione e aggiunta: Bodhananda

Codice ISBN: 978-88-88036-05-9

Prezzo: 15,00 €

Pagine 189

 
L’Advaita Bodha Dipika è un manuale che propone la sintesi dell’Advaita Vedānta di Sri Adi Shankara, nelle parole di Sri Karapatra Svami. Era un testo poco conosciuto sino a quando Sri Ramana Maharshi ha curato la traduzione di Sri Svami Ramananda Sarasvatı in lingua inglese per quei ricercatori e devoti che ne ascoltavano la citazione nelle conversazioni di Sri Ramana, ma non leggevano Sanscrito, Tamil o Telegu. È un’opera che esponendo sistematicamente l’Advaita colma il vuoto lasciato dall’assenza di una organizzazione del pensiero del Mahāri sulla Non-dualità, lamentata da alcuni ricercatori che avvertono differenze fra i suoi insegnamenti e l’Advaita Vedānta codificato nelle opere di Sri Shankaracarya.
Grazie a quest’opera comprendere i ricordi dei suoi discepoli è più facile; le eventuali contraddizioni fra i diversi dialoghi con Sri Ramana scompaiono alla luce di questa Advaita Bodha Dipika che testimonia di un preciso percorso di trasformazione coscienziale che pur avvenendo secondo le capacità del ricercatore, necessita della sua completa dedizione affinché possa essere realizzata l’agognata meta del Sé.
L’indagine sul sé, quel “Chi sono io?”, l’autodiscriminazione a cui spesso i discepoli di Sri Ramana venivano indirizzati, viene qui esposta nei suoi passaggi fondamentali: la comparsa e la risoluzione delle sovrapposizioni sul Sé; gli strumenti necessari per sollevare il velo; le modalità di apprendimento; la riflessione sull’insegnamento; la dissoluzione delle tracce latenti; la realizzazione della conoscenza; l’estinzione della mente.
All’Advaita Bodha Dipika sono stati aggiunti dei dialoghi che introducono alla contemplazione e alla Liberazione, temi trattati nei capitoli scomparsi dell’opera originaria.

 
 
 
righello
© Ed. I Pitagorici - Via Finocchiaro Aprile, 40 - 95129 CATANIA - ipitagorici @ gmail.com (togliere lo spazio prima e dopo la @)